Sei qui
Home > Formazione e pedagogia > Unicità dell’apprendimento

Unicità dell’apprendimento

Nell’ambito educativo è indiscutibile l’importanza di riconoscere le peculiarità di ognuno, bambino e adulto, poiché, solo in questo modo, è possibile tenere conto delle diverse modalità di apprendimento e valorizzare, di conseguenza, le inclinazioni personali. Alcune di queste, infatti, inadatte ad alcuni contesti, potrebbero essere una risorsa valida e un punto di forza in altre situazioni.

Parlando di differenze individuali, risulta riduttivo riferirsi a queste come a semplici abilità. Più ricco è, invece, il concetto di “stili cognitivi”, ovvero la tendenza, piuttosto stabile e continuativa, ad utilizzare una certa modalità o strategia per elaborare il contesto e/o delle informazioni.

Le occasioni di apprendimento, all’interno delle quali possono trovarsi i bambini e gli adulti, devono, per tale motivo, garantire la maggiore variabilità di stimoli e canali di espressione e di comunicazione, al fine di rendere flessibile e plastico il modo con cui ogni persona interagisce e si adatta all’ambiente.

Essere consapevoli dei diversi “stili cognitivi” e del proprio, vuol dire essere in grado di utilizzare la migliore strategia a seconda del compito e della situazione in cui ci si trova. Ciò non fa altro che arricchire e consolidare il senso personale di efficacia, la fiducia nelle proprie capacità e abilità e, di conseguenza, l’autostima.

Top