Sei qui
Home > Il Maggio dei Libri 2015

Maggio è stato un mese molto impegnativo per noi dell’Arts Academy perché abbiamo aderito all’iniziativa  #ioleggoperchè per promuovere la lettura tra i non-lettori. Statistiche alla mano, infatti, gli italiani leggono davvero poco:  i “lettori forti” (coloro che leggono almeno 12 libri l’anno) sono il 6,3% della popolazione e ben il 60% degli italiani non legge!

Non ci siamo affatto scoraggiati ed allora abbiamo programmato una serie di eventi che coinvolgessero tutti, ma proprio tutti.

Il 23 aprile scorso, data ufficiale dell’evento,  in tutte le piazze d’Italia  si è dato il via a questo meraviglioso progetto.

Sensibilizzare, certo.  Non è semplice, però, avvicinare chi non ama il libro alla lettura ed allora  per  incuriosire, scimmiottando la dicitura #ioleggo si è dato vita a quattro eventi dipanatisi in un mese.


#iobevoperchè
in un bar centrale di Giulianova “Las Vegas” è stato premiato il contest “Una foto con il tuo libro preferito” ovvero il selfie più bello e più spiritoso tra i tanti inviatici. Tra un cocktail e un altro, armati  del kit del messaggero, abbiamo distribuito le copie dei libri consegnateci dall’AIE tra i clienti del bar.

#ioleggoperchè un bellissimo incontro tra gli insegnanti e Beniamino Sidoti che ha presentato il suo libro  “Lettori in gioco” e allora tutti noi ci siamo messi in gioco e, infatti  oltre a chiedere consigli su come avvicinare i ragazzi alla lettura abbiamo dato vita a un piacevole gioco imbastendo storie con le copertine dei libri.

LOCANDINA-UNITARIA#iogiocoperchè un divertentissimo incontro-laboratorio con i bambini che a conclusione del progetto “La fabbrica del libro”  durato due mesi, si sono divertiti ad inventare storie e giocare con Beniamino Sidoti.

#iosentoperchè un incontro in libreria speciale, originale e singolare. Un percorso letterario davvero unico: ad ogni senso (vista, udito, olfatto, gusto, tatto)  abbiamo associato una cinquina di libri attraverso una ricerca attenta e selettiva. E’ stata un’occasione per scoprire come i libri entrano a far parte della propria vita coinvolgendo il nostro essere. Ah, dimenticavo… abbiamo inserito il sesto senso che coinvolge la parte emotiva e intima di ognuno di noi.

#iodisegnoperchè nella piazza centrale in compagnia di una disegnatrice, Tanya Giannelli, sono stati coinvolti molti giovani. Siamo partiti dal libro “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach lo abbiamo poi ridisegnato adattandolo e riscrivendolo seguendo le regole del fumetto.

Un bel itinerario culturale dove abbiamo riscontrato giudizi favorevoli e commenti positivi.

E’ vero,  è stato difficile, ma ne è valsa la pena!


Top